giovedì 21 aprile 2016

lunedì 18 aprile 2016

Caravaggio















Finalmente l'ho visto (questo è uno di quei dipinti che visti "dal vivo" fanno la differenza). Enorme, asimmetrico, tre secoli avanti il suo tempo. Collocazione, formato e dimensioni fanno pensare al fermo immagine di un film pazzesco. Una rappresentazione razionale, realistica, atroce, splatter, tragica, ironica, perfino tenera, senza odio e senza Dio, delle ultime fasi di un omicidio su commissione.
Mamma mia! ...Michelangelo Merisi da Caravaggio, gente.

giovedì 14 aprile 2016

Malta























Domani vado a Malta.
Sabato sera sarò sul palco dello Zion Reggae Bar con i Dorian Gray a fare disegnetti.
Inutile dire quanto sia curioso di visitare per la prima volta quest'isola, traboccante di storia, cose belle e suggestioni, fosse anche solo per questo famoso dipinto...
Nel frattempo, zitto zitto, oggi, in Italia, esce "more FUN"!

lunedì 4 aprile 2016

Gallieno























Gallieno se ne è andato.
Sabato scorso, a Genova, dov'era nato 87 anni fa.
Per me, per moltissimi della mia generazione, Gallieno Ferri (nome fantastico, sugli albi di allora gli autori di Zagor erano due enigmatiche G. : G. Nolitta e G. Ferri) è legato indissolubilmente alle avventure dello "Spirito con la scure", Zagor, oggetto di precoci e appassionate letture. Ero un bambino di sei anni, era l'Italia dei primi anni 70 e quel fumetto aveva delle copertine bellissime, semplici, coloratissime, d'impatto, fortemente evocative e assolutamente irresistibili, firmate "Ferri G.".
Rileggendole oggi, queste storie potranno sembrare probabilmente un poco ingenue, datate, naif, ma allora mi facevano paura, mi facevano ridere, mi emozionavano veramente.
Pochi anni dopo l'ho ritrovato a disegnare le cover (e solo quelle) di un altro personaggio di Guido Nolitta che ho amato moltissimo: Mister No. Ferri disegnava il suo Mister No, che corrispondeva solo in parte a quello all'interno degli albi, ma la capacita di scaraventarti letteralmente dentro l'Avventura rimaneva immutata.
Ciao, Gallieno.

lunedì 21 marzo 2016

Mostruoso























Eccolo qui!
Dopodomani esce il Dylan Dog Magazine. Dentro ci sono cose belle, di mio una storiella di Susy & Merz, la quinta, mi pare, su testi di Giorgio Giusfredi (e di Maurizio Colombo!) "Zombie parade" e una storia di Dylan, scritta dal mio amico Alberto Ostini, con cui già feci un Napoleone, qualche anno fa.
Si intitola "Il mostruoso banchetto".

venerdì 11 marzo 2016